Aurora boreale

L'aurora boreale è un fenomeno affascinante tanto dal punto di vista scientifico che artistico. Si può ammirare in Norvegia oltre il Circolo Polare Artico.

Suggestivo spettacolo notturno di luci celestiali, andrebbe visto almeno una volta nella vita. Si tratta dell’aurora boreale, un fenomeno nordico che da secoli affascina artisti, scrittori, compositori e tutti i viaggiatori che si spingono oltre il Circolo Polare solo per ammirarlo. La Norvegia del Nord è uno dei luoghi che ne permette la visione, con la dovuta pianificazione: ogni tassello deve essere al posto giusto e stiamo per rivelarvi quali.

Cos’è l’aurora boreale

L’aurora boreale è uno spettacolo celestiale notturno, che ha come effetto un’affascinante movimento di colori nella notte limpida e come causa un fenomeno atmosferico. A livello scientifico, si tratta infatti della collisione tra particelle cariche di elettricità provenienti dal sole, che penetrano nell’atmosfera terrestre.

Poiché l’asse terrestre è inclinato, le regioni polari sono costantemente rivolte verso il sole durante i solstizi estivi, mentre durante l’inverno avviene il contrario. Il Circolo Polare Artico segna il limite settentrionale di luce costante durante l’estate e di buio costante durante l’inverno, pertanto – nelle zone della Scandinavia al di sopra del Circolo Polare Artico – in inverno accade la cosiddetta “ora blu“, il momento del crepuscolo in cui il cielo si tinge di quel colore particolare, una delle condizioni necessarie affinché il fenomeno dell’aurora boreale sia visibile.

Quando si verifica l’aurora boreale

Da ciò si deducono le prime due situazioni imprescindibili affinché si possa ammirare l’aurora australe (così viene anche chiamata nell’emisfero nord): il periodo dell’anno e la fase notturna. L’aurora boreale si verifica quindi tra fine settembre e fine marzo, in una determinata fase della notte.

Oltre a queste variabili, c’è quella che spiega la ragione per cui molti chiamano il fenomeno semplicemente “le luci del nord“: la latitudine è l’altra condizione necessaria affinché avvenga tale fenomeno ottico, poiché è strettamente legato alla posizione sulla Terra e – prima ancora – a quella della Terra rispetto al Sole.

Infine, bisogna considerare le condizioni climatiche: il cielo deve essere terso e la temperatura secca e fredda.

I posti migliori per vedere l’aurora boreale

Nella Norvegia settentrionale si può aspettare “l’ora blu” del crepuscolo e sperare di essere fortunati… forse si riuscirà ad ammirare l’aurora boreale! In realtà, non si tratta solo di fortuna, ma anche di attenta pianificazione. Oltre al periodo e alle condizioni climatiche, si possono scegliere i migliori luoghi da cui ammirare il fenomeno tanto atteso.

Bodø

La città di Bodø e la vicina Salten hanno buone condizioni di luce durante tutto l’anno, persino durante i mesi più bui. Qui la notte polare è in realtà un continuo variare di luci. Per ammirarla in condizioni di tranquillo relax, vi suggeriamo di rimanere su una delle terrazze dei bar cittadini a Bodø. Se invece volete fotografarla al meglio, allora l’ideale sarà recarvi a Salten in pullman, dove vi attende uno spettacolare ambiente incontaminato dal traffico e dalle sue luci artificiali.

Alta

Alta è chiamata “la città dell’aurora”. Il motivo? Si trova proprio sotto l’ovale aurorale, ma soprattutto gode di un clima ideale per ammirare il famoso spettacolo, visibile nella maggior parte delle notti. Non per niente sono cominciati proprio qui i primi studi moderni sull’aurora polare.

Tromsø

Tromsø è considerata “la porta di accesso all’Artico”, infatti è la zona con la più alta probabilità di avvistamento dell’aurora boreale perché si trova proprio a metà dell’ovale aurorale. A fare da cornice alle splendide fotografie che scatterete all’aurora di Tromsø ci saranno le alte montagne e gli incantevoli fiordi che circondano la città.

Narvik

La cittadina di Narvik è circondata da montagne, con cime altissime che sembrano emergere direttamente dal fiordo. Qui il clima è particolarmente favorevole per l’avvistamento dell’aurora boreale, in quanto il cielo è spesso completamente terso. L’ideale per ammirarla è salire sulla cima del monte Narvikfjellet, dove scattare foto memorabili.

Regione dello Helgeland

5Helgeland, Norvegia

La regione norvegese dello Helgeland è uno dei luoghi più puri da dove ammirare l’aurora boreale. Infatti, qui la natura rende i paesaggi incontaminati e per questo incantevoli, da esplorare con una guida esperta. Situato presso il Circolo Polare Artico, lo Helgeland è già di per sé un paradiso invernale. Se poi avrete la fortuna di ammirare anche l’aurora, non potreste desiderare di più.

Senja

6Senja, Norvegia

Se il principale obiettivo del vostro viaggio in Norvegia è quello di catturare l’aurora boreale con gli occhi o con una fotocamera, dovreste considerare una gita a Senja. Si tratta di un’isola fiabesca, lontana dai rumori della civiltà, da cui si può osservare un cielo incontaminato dalle luci artificiali, ravvivato solamente da quelle dell’aurora boreale che danzeranno sopra le vostre teste. La natura selvaggia trasformerà la caccia all’aurora boreale in un avventuroso viaggio, da compiere naturalmente insieme alle esperte guide locali.

Isole Svalbard

7Svalbard e Jan Mayen

L’aurora boreale alle Svalbard

Uno dei luoghi più indicati per la ricerca dell’aurora polare è senz’altro rappresentato dalle isola Svalbard, che si trovano nel mezzo dell’Oceano Artico, a metà strada tra la Norvegia e il Polo Nord. In particolare qui c’è un luogo in cui i viaggiatori provenienti da tutto il mondo si recano per vedere l’aurora. Si tratta dell’insediamento di Longyearbyen: da novembre a febbraio, non c’è luce diurna e così le probabilità di visione aumentano notevolmente.

Capo Nord

8Nordkapp, Norvegia (Sito Web)

Sempre più a nord fino… a Capo Nord! Sì, qui potrai vedere l’aurora boreale dal punto più settentrionale del continente. Le condizione estreme di questo luogo – quali la quasi totale assenza di luce nella stagione fredda – rende l’esperienza ancora più suggestiva, specialmente se si ammira lo spettacolo dalla grande scogliera a picco sul mare.

Isole Lofoten

9Isole Lofoten, Norvegia

Ciò che rende davvero speciale lo spettacolo dell’aurora boreale dalle Isole Lofoten è la loro conformazione territoriale: le luci della notte si rifletteranno sulle cime innevate delle maestose vette che si innalzano direttamente dal mare, che a sua volta risplenderà di magia.

Varanger

10Buøyveien 7, 8340 Stamsund, Norvegia (Sito Web)

Se volete viaggiare in Norvegia da settembre ad aprile, sperando di avvistare l’aurora boreale, allora Varanger è la destinazione che fa per voi. Non ci sarà bisogno di spostamenti o di fredde gite notturne: potrete ammirare lo spettacolo direttamente dal luogo in cui alloggerete. Il motivo? Varanger è situata al centro del cosiddetto ovale aurorale e nelle sere limpide consente osservare l’aurora boreale perfettamente. Non vi preoccupate: le luci delle piccole cittadine della zona non rovineranno la vostra esperienza.

Vesterålen

11Vesterålen, Sortland, Norvegia

Quello delle Vesterålen è un arcipelago in cui il tempo sembra essersi fermato alla bellezza della natura originaria. Su queste isole situate a nord delle Lofoten potrebbe essere complicato immortalare l’aurora boreale in una foto; tuttavia è possibile fare un safari insieme alle guide che vi insegneranno come fare e vi racconteranno la cultura della popolazione autoctona dei Sami, strettamente legata alle stelle della notte polare.

Lyngenfjord

12Lyngen, Lyngen Municipality, Norvegia

Il Lyngenfjord è una regione norvegese il cui clima va a braccetto con l’aurora polare: è asciutto, proprio quello che ci vuole per ammirare il fenomeno. Si tratta di una zona molto amata da chi pratica sport escursionistico e desidera guadagnarsi lo spettacolo di luci notturne dopo aver raggiunto la migliore postazione per fotografarlo.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo.

Come fotografare l’aurora boreale: 10 consigli + 1

Ecco, il momento tanto atteso è arrivato. L’aurora boreale è in atto! Ma come fare a immortalare lo spettacolo nel modo migliore? Prima di tutto, occorre prepararsi per tempo: l’aurora boreale può durare alcuni minuti, ore o persino tutta la notte. Difficile prevederlo.

  1. È quindi importante disporre di una buona macchina fotografica (con cui si ha familiarità, altrimenti è consigliabile utilizzare una fotocamera di cui “ci si fida”) e di un treppiedi che possa tenerla ferma.
  2. Un altro modo per ridurre le vibrazioni che possono rendere mosso lo scatto è quello di impostare un timer per lo scatto ritardato;
  3. Se si usa un cellulare, meglio togliere l’opzione “vibrazione”: questo minimizzerà i rischi di rovinare la foto a causa di un movimento inaspettato.
  4. Inoltre, ricordatevi di ricaricare le batterie per tempo, poiché l’attesa potrebbe essere lunga;
  5. Meglio portare con voi un power bank: con il freddo la batteria si scarica più velocemente.
  6. Il sesto consiglio è quello di fare delle prove nelle serate precedenti al grande evento. Provate a vedere quale modalità del vostro smartphone rende meglio il cielo notturno.
  7. Se siete già capaci fotografi, settate le impostazioni della vostra macchina fotografica in modo diverso, confrontando i risultati ottenuti da diversi scatti.
  8. Come ottavo consiglio, ecco un trucchetto per foto con lo smartphone: scaricate un’app che vi permetta più opzioni per cambiare le impostazioni di scatto, ampliando quelle di default del vostro telefono;
  9. Inoltre, prediligete la modalità hdr, ovvero la risoluzione ad alta definizione e – ovviamente – per nessuna ragione attivate il flash.
  10. Inoltre, cercate di curare la composizione della foto: l’aurora boreale non dovrà essere l’unico soggetto, ma parte del paesaggio circostante per indicare le proporzioni e avvalorare il fenomeno.
  11. L’ultima, fondamentale, cosa da fare per fotografare al meglio l’aurora boreale è allontanarsi dalle fonti luminose in eccesso: torce, illuminazione stradale e delle case. Insomma, dovrete recarvi in un luogo lontano dall’inquinamento luminoso dei centri abitati (tranquilli, la vostra guida norvegese saprà dove condurvi). Se vi trovate su una nave, scostatevi dalle fonti luminose a bordo e se vi trovate in un magnifico igloo trasparente… inutile dirvi di spegnere la luce.