Trondheim

Trondheim è una delle città più fotogeniche della Norvegia e le sue attrazioni detengono molti primati, come il più grande edificio medievale scandinavo.

Con i suoi magazzini colorati, i corsi d’acqua e le colline boscose, Trondheim è una delle cittadine più fotogeniche (e fotografate) della Norvegia. Per dimensioni, è la terza città del Paese ma mantiene quel carattere di cittadina – viva e tranquilla – ideale da visitare a piedi.

Il suo centro è attraversato da lunghi viali pedonali, costellato da musei e dalla cattedrale gotica più settentrionale d’Europa. Sullo sfondo, l’andirivieni di pescherecci e di gabbiani volteggianti fanno alzare lo sguardo verso le zone verdi che incorniciano la città, pronte da essere esplorate.

Cosa vedere a Trondheim

Trondheim è il cuore pulsante della regione nordica Trøndelag: si tratta di un’invitante cittadina piena di edifici antichi, tra cui la più grande struttura medievale di tutta la Scandinavia. Non meno affascinante è la Trondheim moderna, con la sua animata comunità studentesca e i pittoreschi bar e ristoranti lungo il fiume.

Nidaros Domkirke, la Cattedrale

1Kongsgårdsgata 2, 7013 Trondheim, Norvegia (Sito Web)

La Cattedrale di Trondheim, o Nidaros Domkirke, è il più grande edificio medievale in Scandinavia, la struttura gotica più settentrionale d’Europa, nonchè la chiesa più importante della Norvegia. Costruita a partire dal 1066 sulla tomba di Sant’Olav – il re vichingo che scalzò la religione pagana nordica per introdurre il Cristianesimo – vicino alla foce del fiume Nidelva, la struttura fu devastata diverse volte da incendi.

La Cattedrale di Nidaros è un’affascinante combinazione di stili architettonici medievali: le parti più antiche dell’edificio voluto da re Olav il Gentile, nipote del santo, risalgono al XII secolo e sono in stile anglo-normanno romanico. Tra questi la Cappella di San Giovanni. Molti gli elementi gotici presenti nel presbiterio ottagonale, nel coro e nella navata che presenta alcuni elementi comuni con l’Abbazia di Westminster e la Cattedrale di Lincoln.

La facciata gotica, simile a quelle delle cattedrali inglesi di Wells e Salisbury, è intarsiata da un numero impressionanti di nicchie occupate da statue, presenta un grande rosone centrale ed è sormontata da due torri.

Erkebispegården, il Palazzo dell'Arcivescovo

2Kongsgårdsgata 1B, 7013 Trondheim, Norvegia (Sito Web)

Il Palazzo Arcivescovile, Erkebispegården in norvegese, che si trova dietro la Cattedrale di Trondheim, è l’edificio secolare più antico della Scandinavia. .

Costruito nella seconda metà del XII secolo, il palazzo fu la residenza dell’arcivescovo fino alla Riforma del 1537. Della forma ad U solo 2 ali in pietra e mattoni sono originali mentre le altre 2 furono ricostruite dopo un incendio.

L’ala ovest ospita una serie di mostre permanenti, gli Ornamenti Reali Norvegesi, il Museo delle Armi e il Museo della Resistenza, l’ala sud ospita il Museo del Palazzo Arcivescovile dove potrete ammirare sculture originali provenienti dalla Cattedrale di Nidaros.

Se pensate di visitare anche la Cattedrale, vi converrà acquistare il biglietto cumulativo che consente di accedere a tutti e tre i siti (Palazzo dell’Arcivescovo, Tesoro della Corona e Cattedrale).

Stiftsgården, il più grande palazzo in legno

3Munkegata 23, 7011 Trondheim, Norvegia (Sito Web)

Come avrete intuito, Trondheim detiene diversi primati per molte attrazioni. Anche lo Stiftsgården è si annovera nella lista: si tratta infatti del più grande palazzo in legno di tutta la Scandinavia. Di epoca tardo-barocca, lo Stiftsgården presenta la bellezza di 140 stanze e fu costruito come residenza privata sul finire del XVIII secolo, in un periodo di grande splendore per la città. Attualmente è la residenza ufficiale della famiglia reale in città. Infine, sappiate che il giardino pubblico collocato lungo il lato orientale del palazzo è uno degli angoli più incantevoli di Trondheim.

Rockheim, il museo della musica contemporanea

4Brattørkaia 14, 7010 Trondheim, Norvegia (Sito Web)

Questo fantastico museo è dedicato alla musica pop e rock, per lo più di artisti norvegesi. Si tratta di un vero e proprio “tempio del R&B”, ricavato in un grande ex-magazzino situato lungo il porto. Lo potrete identificare facilmente se guaderete in su: il suo tetto sporgente è ricoperto di copertine di dischi. Si tratta certamente di una tappa imperdibile per gli appassionati.

Sinagoga e Museo Ebraico

5Arkitekt Christies gate 1B, 7012 Trondheim, Norvegia (Sito Web)

Oltre alla famosa Cattedrale gotica, c’è un altro importante luogo di culto in città: la Sinagoga di Trondheim. Anche questo edificio viene considerato, nella sua categoria, il più settentrionale… del mondo! Al suo interno è ospitato un piccolo museo che racconta la storia della comunità ebraica locale, decimata dall’Olocausto.

Fortezza di Kristiansen

67015 Trondheim, Norvegia (Sito Web)

Per ammirare una bella vista panoramica sulla città, salite dal Gamle Bybro fino alla Fortezza di Kristiansten (tranquilli, ci metterete solo 10 minuti). Essa fu fatta costruire dopo che un grande incendio devastò Trondheim nel 1681. Durante la Seconda Guerra Mondiale, i tedeschi la utilizzarono come prigione e patibolo per i membri della Resistenza Norvegese.

Isola Munkholmen

7Munkholmen, Trondheim Municipality, Norvegia (Sito Web)

Forse non tutti sanno che a Trondheim si può fare anche un po’ di vita da mare. La migliore spiaggia nei dintorni della città, però, è considerata essere quella sul vicino isolotto di Munkholmen. Questo luogo in passato fungeva da sede di esecuzione di pene capitali, per poi trasformarsi – nel corso dei secoli – dapprima in sede di un monastero benedettino, poi di una prigione e infine di un edificio doganale. Oggi l’isola è la meta prediletta per piacevoli picnic in riva al mare, ideali a partire da maggio, quando anche i traghetti da/per la città sono più frequenti (almeno uno all’ora).

Passeggiare per Trondheim: ponte, statue e storia

Per apprezzare Trondheim non dovrete per forza chiudervi in chiese e musei. Passeggiando in città, infatti, scoverete presto le sue gemme più preziose, gratis e all’aria aperta.

La prima è il Gamle Bybro, il ponte che collega la città con la Fortezza di Kristiansten, sorvegliato alle due estremità da una torre di guardia. Si tratta del luogo migliore per scattare una foto ai magazzini lungo il fiume ed è anche la via più veloce per raggiungere Bakklandet dal centro cittadino.

Le altre attrazioni esterne sono rappresentate da due importanti statue. La Statua del Vichingo, con lo sguardo rivolto verso il mare, si può incontrare nei pressi della banchina dell’Hurtigruten ed è la copia esatta della statua di Ericson a Seattle, negli Stati Uniti. Perché? Si tratta di una commemorazione delle decine di migliaia di norvegesi emigrati nel Nuovo Mondo.

Infine, quando arriverete nel cuore della città, non potrete evitare di notare la Statua del re Olav Tryggvason. Essa campeggia in cima alla colonna che funge da meridiana, proprio nella piazza centrale Torvet.

Chi era costui e come si intreccia la sua vita con quella dell’esploratore Ericson della precedente statua? La storia dice che nel 997 il re Olav Tryggvason fece attraccare il suo veliero su un ampio banco di sabbia a Nidaros, stabilendovi un insediamento. Pare che poi l’esploratore Ericson gli abbia fatto visita prima di salpare per l’Islanda e la Groenlandia e diventare il primo europeo a mettere piede in Nord America.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo.

Escursioni da Trondheim

Trondheim è una città che regala bellissime passeggiate urbane. Ce ne sono in particolare due: la prima è la salita (ripida ma breve) lungo i vicoli pedonali di Bakklandet fino alla Fortezza di Kristiansten; la seconda è lungo i sentieri che costeggiano le rive del Nidelva tra i ponti Bakke Bru e Gangbrua.

A ovest della città si apre poi il Bymarka, una splendida area boschiva in cui s’intersecano sentieri percorribili a piedi e persino piste da sci. Il consiglio è quello di prendere la metropolitana leggera Gråkallbanen per godervi l’incantevole percorso panoramico attraverso la periferia verdeggiante della città, dalla fermata di St Olavsgata fino a Lian. A Lian potrete godervi gli splendidi panorami sulla città e i più coraggiosi di voi potranno anche fare una nuotata nel lago Lianvannet.

Infine, a est di Trondheim c’è il cosiddetto Ladestien (il sentiero di Lade) che segue la costa della penisola di Lade, partendo solamente a un chilometro dal centro della città.

Dove dormire a Trondheim

Trondheim offre diverse soluzioni per alloggi adatti a tutte le tasche. In posizioni molto centrali e con ottimi rapporti qualità-prezzo, troverete guesthouse e campeggi con bungalow. Se preferite soggiornare in hotel, potreste optare per zone residenziali come Singsaker, ben collegate al centro dai mezzi pubblici. Infine, per chi vuole davvero godere del meglio di Trondheim, allora un hotel con vista sul fiume sarà davvero il massimo.

Come arrivare a Trondheim

Oltre a essere una rilassante meta norvegese, Trondheim è anche un punto di arrivo e di partenza: non sarà difficile raggiungerla.

Se si usa l’aereo, si potrà atterrare all’aereoporto di Værnes, che dista 32 chilometri dalla città e serve voli nazionali e internazionali. I trasporti da/per l’aeroporto sono gestiti da due diverse compagnie di autobus (la Flybussen e la Værnes Ekspressen) anche se in realtà costa meno prendere il treno; tuttavia, fate attenzione al tabellone delle partenze perché non tutti i treni fermano a Trondheim.

Per chi viaggia in nave, è utile sapere che Trondheim è un’importante fermata sulla rotta del traghetto costiero Hurtigruten.

Dove si trova Trondheim

Vedi gli Hotel in questa zona

Trondheim è incastonata nell'ampio Trondheimsfjiord, nel punto in cui la Norvegia inizia ad assottigliarsi e a protendersi verso il Nord artico.

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 5 su 1 voti

Località nei dintorni