Røros

Røros è un patrimonio UNESCO poco conosciuto, ma decisamente entusiasmante: è un centro minerario del XVII secolo, sfruttato dai minatori fino al 1977.

Dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, Røros è un centro minerario attivo dal XVII secolo e unico nel suo genere. Røros vanta circa 80 case in legno a uno o due piani tra cui molti edifici conservano le facciate annerite conferendo alla città un aspetto medievale.

Le miniere di rame, tra cui quella di Olavsgruva può essere visitata, sono state sfruttate per 333 anni fino al 1977. La vecchia fonderia di Smelthytta a Malmplassen è stata trasformata dopo la chiusura avvenuta nel 1953 in un museo dove è possibile scoprire i processi di fusione e della lavorazione del rame.

Røros Kirke

La bellissima chiesa di Røros, anche conosciuta come la cattedrale Bergstaden Ziir, è stata costruita nel 1784, periodo di massimo splendore della città e delle sue miniere di rame, ed è ritenuta una delle 10 chiese più importanti della Norvegia dall’Ente nazionale per la salvaguardia del Patrimonio culturale.

La sagoma bianca dell’edificio di pietra e il campanile, realizzati secondo gli stilemi del classicismo e ornati da intarsi scuri, sovrastano l’abitato. La chiesa, una delle 10 più importanti della Norvegia, ha una pianta ottagonale.

All’interno della chiesa si trovano 8 tipi di marmorizzazione che vanno dal blu al rosso Verona.

Dove dormire a Røros

Per vedere tutte le strutture e prenotare un alloggio a Røros utilizza il form seguente, inserendo le date del soggiorno.

Dove si trova Røros

Vedi gli alloggi in questa zona

Località nei dintorni