Aurora boreale

Aurora boreale

La Norvegia settentrionale e le isole Svalbard fino a Capo Nord, sono i luoghi ideali per osservare l’Aurora boreale, un fenomeno naturale che si verifica nelle lunghe notti polari tra novembre e febbraio, dalle 18 all’una di notte. Non c’è nessuna garanzia, però: a volte appaiono aurore boreali per settimane, anche più volte nella stessa sera, in altre invece si nasconde.

L’aurora boreale, visibile anche a Tromsø, ad Alta e Huskyfarm Innset, esplode per un minuto o due in una corona ed è provoca dal bombardamento dell’atmosfera da parte degli elettroni che si staccano dal sole per azione del vento solare o delle eruzioni solari e assume forme diverse: da una luce ferma in un punto a fasci di luce.

Il colore a latitudini basse, l’aurora boreale inizia a manifestarsi a 40° di latitudine nord, più o meno la posizione di New York, appare di colore rosso ma mano a mano che ci si avvicina al Polo Nord le tonalità vanno dall’azzurro al verde con punte di rosa sulle estremità e a volte con un viola intenso al centro. Evitate le notti di luna piena e copritevi bene.

Il Lofoten Polarlyssenter, il Centro Luce Polare, si trova a Laukvik, a 45 minuti di macchina da Svolvær, nelle isole Lofoten, ed è dotato di strumenti astronomici in grado di determinare con precisione quando l’aurora boreale sta per verificarsi. Vengono fornite anche informazioni su come fotografare il fenomeno naturale.

Da non perdere un tour su slitte trainate dai cani sotto l’aurora boreale nella Valle di Pasvik, sul confine con la Russia.

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle